La mia storia

Come avere successo nello sport? Non una ricetta magica, ma semplici consigli.

By 23 Agosto 2019 Agosto 25th, 2019 No Comments

Come avere successo nello sport? Non una ricetta magica, ma semplici consigli.

Ma come si fa a non amare lo SPORT?
Qualsiasi esso sia!

Quando guardi una corsa ciclistica, una partita di calcio, un qualsiasi evento sportivo, a te non vengono i brividi?

Io mi emoziono quando vedo le smorfie di questi grandi atleti… la gioia, il dolore, la soddisfazione nei loro occhi.

Sai quante emozioni passano nella mente di un atleta durante una competizione?
Infinite!

Io amo anche vedere il pubblico, che gioisce, piange, urla, per la propria squadra o per il proprio atleta.

Ma torniamo a noi!

Insegui i tuoi sogni, trasformandoli in obiettivi!

Temperatura percepita 40° e un umidità pazzesca.

Resisto. Solamente la bellezza del panorama riesce a distrarmi dal piacere di premere i tasti della tastiera del mio pc.

Stare a casa da solo – per lavorare – è sempre stato un ottimo pretesto per ripensare alla mia vita…
Mi guardo indietro e rimango incredulo nel vedere il numero gigantesco di ricordi che si srotolano sulla mia time-line sportiva.

Oggi vorrei annotare a me stesso quelle che sono state le strategie che contribuiscono ad avere ottimi risultati.

Ovviamente la cosa che mi fa sentire meglio è sapere che, tu e tutti gli altri che leggeranno questo articolo, potrete prendere i miei segreti e farli vostri.

Sono sicuro che torneranno utili anche a voi.

Cominciamo.

Qual è la prima strategia?

Niente scuse!

Ci sono giorni che non hai voglia di faticare, giorni in cui non vuoi alzare il culo dalla sedia, giorni in cui ti senti stanco, stressato o demotivato.

Sono fatti tuoi, non importa a nessuno.

Dico davvero. Il percorso è tuo, te lo sei scelto tu.

Non puoi lamentarti sempre, ma soprattutto non puoi scaricare le tue ansie e le tue preoccupazioni sulle altre persone.

Gli amici, la fidanzata, la famiglia, sono li per supportati e non per sopportarti, ricordalo sempre.

Vuoi una pausa? Prenditela e goditela appieno.

Sei stanco? Stringi i denti e dai il tutto per tutto.

Se vuoi raggiungere il successo devi fare tutto quello che gli altri non sono disposti a fare.

Se vuoi ottenere risultati straordinari devi agire in maniera non ordinaria.

Pensi che michael jordan si sia arreso al primo canestro sbagliato o alla prima partita andata male?

Non hai scuse, punto.

Una volta capito questo, puoi passare alla seconda strategia.

Vuoi sapere qual è immagino… 😜

Non fidarti degli esperti di crescita personale, dei coach e di chi ha già successo.

O meglio, non fidarti di quelli che ti dicono che sarà facile!

Secondo te Roger Federer ha vinto 20 tornei del Grande Slam e più di 100 tornei ATP, solo perché aveva un grande talento?

La gran parte degli esperti di crescita personale ti sta mentendo.

Sembrano avere una vita perfetta loro… vero?

Non è così.

Siamo umani, siamo costruiti in modo tale da sbagliare, soffrire, e lottare con noi stessi.

Anche le persone di successo hanno una vita piena di errori, drammi e problemi di ogni sorta.

Anzi, la sai una cosa?

Forse la qualità della tua vita è superiore a gran parte di quelle dei tuoi “eroi” o miti personali.

I media sono estremamente bravi a mostrarci le persone di successo come figure mitologiche, dotate di super-poteri e virtù capaci di renderli perfetti.

Non è così.

La mia terza strategia è che il successo è relativo, definiscilo.

Tra amici si sparano tantissime stronzate.

Una sera Marco viene da me e mi dice:

“Ascoltami Lollo, avere successo nello sport è più semplice di quanto si creda. Basta desiderare di essere scarsi e aver successo diviene estremamente facile.”

Ho sentito aneddoti Zen migliori, ma questo non importa.

Non hai mai cambiato la tua vita leggendo semplici aforismi, vero?

Ma il motivo è molto semplice: gli aforismi non ci appartengono.

Sono frasi belle quanto fredde, abbandonate a se stesse come biglietti senza firma che solcano gli oceani nelle loro bottiglie di vetro.

Io adoro leggere frasi motivazionali di grandi atleti, ma non basta!

Sei tu che devi fare la differenza.

Una stronzata di un amico, per quanto stupida, può essere molto più efficace.

La frase di Marco mi ha fatto pensare ad una banalità di grandissima portata:

“…tutti rincorrono questo maledetto sogno senza nemmeno sapere cosa sia.”

Adesso ti do un consiglio.

Prendi carta e penna e definisci quale sia il tuo obiettivo sportivo o non lo otterrai mai.

Dico sul serio, è impossibile arrivare in un luogo se nemmeno sai quale sia il suo nome.

Le persone che non hanno ben chiaro quale sia il loro obiettivo sportivo continueranno a cercarlo tutta la vita in un loop di infelicità eterna.

Il mio obiettivo è:

  • andare a dormire ogni sera, sapendo di essere migliore rispetto a quando mi sono svegliato la mattina
  • avere la stima delle persone e l’amore dei miei cari
  • essere libero di lavorare alle mie idee e non a quelle altrui
  • avere la possibilità di fare le cose che mi piacciono
  • costruire e realizzare cose che mi rendano fiero di me stesso
  • viaggiare e scoprire il mondo.
  • quasi dimenticavo… il mio prossimo “grande” obiettivo sportivo… è la maratona di Torino del 24 Novembre 2019, dove mi farò un gran bel culo! 😜

…e il tuo obiettivo sportivo, qual è?

Un abbraccio

Lollo

Leave a Reply